Archivi categoria: Annunci

Oggi la nostra gioia ritorna, ma il nostro dolore è aumentato

Oggi il nostro Santo Padre e Vescovo è tornato in Vaticano. La Chiesa di Roma non è più priva del suo pastore! Questo è motivo di grande gioia per tutti i fedeli di Gesù Cristo a Roma.

Ma il nostro dolore, ahimè, è aumentato, perché i recenti avvenimenti mostrano come il nostro Santo Padre sia completamente prigioniero della mafia di San Gallo, come ogni sua mossa e parola sia controllata. Come sia circondato da coloro che sono noti per controllare gli altri e ingannare coloro che essi controllano. Come le sue condizioni di salute si siano deteriorate così tanto, e come sia stato trascurato da coloro che sono stati accusati di sorvegliarlo in prigione.

Allo stesso tempo, l’effusione di amore e devozione da parte dei fedeli di tutto il mondo ha reso il suo viaggio a Ratisbona un evento unico nella storia moderna della Chiesa. Le folle si sono subito radunate e migliaia e decine di migliaia si sono preparate a recarsi a Ratisbona per vedere il Vicario di Cristo, Vicario con la Carisma della verità.

Che dolore pensare che non ha la libertà di viaggiare dove vuole quando vuole o anche di stare con suo fratello per tutto il tempo che vuole. Che comportamento vergognoso abbiamo visto da parte del nunzio in Germania che viene a trovarlo come amico ma chiede che torni nella sua prigione.

Benedetto da parte sua continua a vivere la verità. Si comporta come il Santo Padre, riceve i saluti come Santo Padre e gli viene riconosciuta la dignità di Capo dello Stato quando viaggia. Tutti dimostrano di sapere che è ancora l’unico e il solo Papa. Ma sono in tanti a fingere che Bergoglio sia legittimo.

Quello che abbiamo visto dimostra ancora più chiaramente che i diritti umani del Santo Padre sono stati gravemente violati. Egli è di nuovo prigioniero, ancora una volta, in Vaticano. E questo ha aumentato il nostro dolore. Bisogna fare di tutto per liberare il Santo Padre e riportarlo al potere.

Bergoglio è un usurpatore maligno e ossessionato dal controllo di Benedetto. La Chiesa di Roma non può più negarlo!

Chiediamo a tutti di denunciare la violazione dei diritti umani di Papa Benedetto XVI alla Commissione per i diritti umani delle Nazioni Unite, e di presentare all’Aia le accuse contro Bergoglio per usurpazione del legittimo governo dello Stato della Città del Vaticano.

+ + +

Nel frattempo, che tutta la Chiesa rimanga in preghiera, implorando il Signore con forti grida, digiuni e penitenze, che Egli invii un Angelo della liberazione per liberare Pietro dal carcere, come ha fatto per l’Apostolo 2000 anni fa. Egli ascolterà la nostra preghiera, se siamo sinceri.

Unisciti alla Chiesa di Roma, ogni mezzanotte a Santa Maria Maggiore, pregando per questa intenzione.

Oggi la Chiesa di Roma è in lutto, perché priva del suo pastore.

Oggi la Chiesa di Roma è in lutto, perché priva del suo pastore.

Sua Santità Papa Benedetto XVI è fuggito dal Vaticano e ha dichiarato di non avere intenzione di ritornare.

Attualmente sta tenendo la corte papale al Seminario di Ratisbona, in Germania, per poter rimanere vicino a suo fratello, George Ratzinger, che ora è nella sua ultima malattia.

La Chiesa di Roma invita tutti i Cardinali, Arcivescovi e Vescovi a riunirsi attorno al Santo Padre e a sollecitarlo a restaurare la Chiesa, delegando loro l’autorità di opporsi alla Chiesa delle Tenebre, la falsa Chiesa di Jorge Bergoglio.

Preghiamo tutti, digiuniamo e facciamo penitenza per ottenere questa grande grazia. Il tempo di parlare è finito. Ora è il momento di agire.

A Roma, tutte le celebrazioni pubbliche sospese fino al 3 Aprile

di Frà Alexis Bugnolo

Non so cosa dire, o fare, se scoppiare a ridere per l’assurdità o scuotere la testa per la vergogna dell’infedeltà. Ma i vescovi bergogliani della Regione Lazio – Regione Capitale – hanno annunciato oggi pomeriggio la sospensione di tutte le messe pubbliche fino al 3 aprile.

Non è la stessa cosa che fermare la messa. Ma è la negazione dei Sacramenti ai fedeli, che è un sacrilegio gravissimo del loro diritto divino di riceverli!

La mossa viene dal Vaticano, dove Bergoglio ha incaricato Parolin di dire a tutti i vescovi di rispettare il nuovo decreto del governo marxista che entrerà in vigore questa sera: sospensione di tutti gli eventi pubblici in cui il virus Corona potrebbe diffondersi.

Come ho riferito stamattina al FromRome.Info, il governo qui in Italia è nel panico, ora che il leader del Partito Democratico ha contratto il virus Corona nella settimana in cui ha incontrato tutti i capi di governo.

L’élite politica è terrorizzata. Molti di loro che vivono una vita morale di dissoluzione hanno forse ragione di esserlo. Chi ha un sistema immunitario indebolito avrà un tasso di mortalità molto più alto.

La decisione elimina il dibattito acceso tra i cattolici se partecipare o meno alle messe che nominan l’antipapa nel Canone.  Ora non hanno più messe a cui partecipare, se non clandestinamente, in qualsiasi luogo un prete possa osare violare l’ordinanza in segreto.

La notizia si sta diffondendo, quindi il servizio più completo che si può trovare su internet è a FanPage.it e viene datato alle 4:32 di questo pomeriggio, a Roma. L’ora.

https://roma.fanpage.it/coronavirus-messe-sospese-a-roma-fino-al-3-aprile-i-sacerdoti-celebreranno-a-porte-chiuse/

È una sorpresa per tutta la città, visto che niente del genere è stato annunciato oggi a Roma durante le Messe. Suppongo che il clero non abbia avuto nemmeno l’integrità o il coraggio di affrontare la reazione della gente quando è stato annunciato.

Un altro esempio spudorato di tirannia e apostasia bergogliana.

E non solo le messe sono sospese, ma anche BATTESMI, MATRIMONI E CONFERMAZIONI.  Per Bergoglio il clero può andare in vacanza, non hanno più bisogno di toccare le masse non lavate o di andare alle periferie.

Questa azione fa seguito all’annuncio da parte dello pseudo vicariato di Roma del 5 marzo della sospensione di ogni attività pastorale riguardante l’insegnamento del catechismo, le visite domiciliari e l’assistenza ai malati a domicilio.

Crociata perpetua di preghiera contra la Chiesa delle Tenebre

Roma, domenica 8 marzo 2020 A. D.: Questa sera alle 23:54 inizia la crociata di preghiera contra la Chiesa delle Tenebre. Ispirata dalle rivelazioni che la Madonna fece alla Beata Anna Caterina Emmerich nel 1820, che desiderava che i fedeli di Roma si presentassero davanti alla sua Basilica di Santa Maria Maggiore, a mezzanotte, ogni notte, e pregassero a braccia tese a forma di croce, secondo la maniera del Sacrificio del suo Figlio Divino sulla Croce, 3 membri della Chiesa di Roma si sono impegnati a questo, fino alla liberazione della Chiesa di Roma. Tutti sono invitati a partecipare in persona.

Le preghiere da dire non sono specificate dalla Madonna. Ha chiesto solo che tutti cerchino di pregare almeno per lo spazio di 3 Padri Nostri. Tuttavia, per il fatto che la Beata Anna Caterina Emmerich ha visto con lei, nella visione che ha avuto, san Francesco d’Assisi, che ha aiutato ad aprire le porte della Basilica per permettere ai cattolici romani di fare queste preghiere nella Chiesa, le preghiere che si dicono ogni notte sono quelle ordinate da san Francesco nella sua Regula Bullata, la sua Regola, per tutti i suoi fratelli laici: cioè 72 Padri Nostri.

FromRome.Info partecipa pubblicando ogni sera alle 23.54 un breve video della Basilica con 7 Padri Nostri Padri recitati in latino, italiano e inglese, per il bene degli spettatori di tutto il mondo.

Siete cordialmente invitati a partecipare iscrivendovi a FromRome.Info Video a

https://www.youtube.com/FromRomeInfoVideo

FromRome.Info Video ha già le attrezzature per fare trasmissioni in diretta, ma questo non sarà permesso da YouTube fino a quando almeno 1000 persone non si iscriveranno al canale YouTube di FromRome.Info Video, all’URL appena citato. Quando ciò accadrà, l’intera preghiera sarà trasmessa in diretta ogni sera da Roma.

Nelle sue visioni, la Beata ha visto la Chiesa di Roma oppressa da una falsa Chiesa e da un falso Papa. Si lamentava che il vero Papa era isolato e inerte e aveva paura di agire, e viveva in una piccola casa, non nel Palazzo Apostolico. L’altro Papa era falso e amico di ogni eretico e perverso e stava conducendo il mondo all’apostasia cercando di costruire una nuova religione per ospitare tutte le religioni tranne quella cattolica.

Le piaghe e le epidemie sono punizioni per il peccato. Non c’è attualmente un peccato più grave, spiritualmente parlando, di quello che il Clero della Chiesa cattolica si tiene in comunione con un falso pastore e trascura di esaminare la natura canonica di ciò che papa Benedetto XVI ha fatto l’11 febbraio 2013, per vedere se era conforme alla norma del canone 332 §2, cosa che può essere fatta solo nei testi originali latini, e che qui viene spiegata a lungo:

https://fromrome.info/2019/11/26/an-index-to-pope-benedicts-renunciation/

La Madonna ha promesso che se i fedeli venissero e continuassero a venire, concederebbe la grazia che la Sacra Gerarchia si umilia riconoscendo che la cosiddetta rinuncia di Papa Benedetto XVI non ha avuto effetto sulla perdita del munus papale, e quindi nemmeno della dignità e dell’ufficio papale. Ci si aspetta prudentemente che con questo grande peccato di negligenza rimosso, Dio rimanga anche la mano dell’Angelo della Distruzione che ha mandato per la punizione dei peccatori.

NOTA BENE: Come la Madonna ha chiesto le preghiere a mezzanotte, usando il concetto del 1820, prima dell’avvento dei fusi orari, si ritiene che la migliore interpretazione sia la mezzanotte solare, cioè l’ora della notte 12 ore di fronte al mezzogiorno solare. Attualmente si sta verificando alle 12:20 del mattino, facendo l’ora di mezzanotte dalle 11:50 alle 12:50. E per questo motivo le preghiere iniziano circa 30 minuti prima, alle 11:54, ma questo cambierà quando gli orologi avanzeranno tra 3 settimane, a Roma.__________

CREDITI:  L’immagine in primo piano è una foto dei crociati di preghiera davanti alla Basilica di Santa Maria Maggiore la notte dell’8 marzo, alle 12.30 circa, scattata da fra Bugnolo.

Appello per un’inchiesta internazionale sulla corruzione al Vaticano

Inglese : Français : Spagnolo

ROMA – 28 febbraio 2020: Un gruppo di cattolici, oggi, ha lanciato un appello a convocare un’inchiesta internazionale sulla corruzione vaticana da parte di tutti i vescovi della Chiesa cattolica “a causa del grave e manifesto disordine degli organi della Sede Apostolica”.

Lo sforzo è quello di convocare un’inchiesta internazionale in cui le prove di ogni accusa saranno presentate da una commissione di studiosi di diritto a una giuria informale composta da Vescovi della Chiesa cattolica. L’obiettivo dell’inchiesta sarà quello di chiedere ai giurati del Vescovo di giudicare se i casi presentati sono perseguibili e se è ora utile per il bene della Chiesa che il Collegio dei Vescovi si riunisca per ascoltare i casi.

Il comunicato stampa invita a partecipare sia gli studiosi di diritto che i Vescovi cattolici. Tutte le parti interessate sono pregate di contattare il presidente del comitato.

Il comunicato stampa ufficiale del gruppo (vedi sotto) cita il precedente del Concilio di Costanza, tenutosi all’inizio del XV secolo, in cui 2 Papi si sono dimessi per porre fine allo Scisma d’Occidente. Tra le accuse da formulare vi sono: se la rinuncia di papa Benedetto XVI con la Dichiarazione dell’11 febbraio 2013 lo ha separato dall’Ufficio; se il Conclave del 2013 è stato legittimo; e se Jorge Mario Bergoglio si è separato dalla Chiesa per eresia pertinace e manifesta, per apostasia e/o per scisma. Quest’ultima accusa, riguardante lo scisma, appare rivolta al cosiddetto Accordo Vaticano con la Cina, che ha tradito 30 milioni di cattolici alle preda di quel regime.

Tutti i contatti su questo argomento devono essere presi tramite il presidente del Comitato Organizzatore, il signor Brian Murphy del God’s Plan for Life.

+ + +

COMUNICATO STAMPA

Originale a: http://godsplanforlife.org/pastoral/press_release.html

+ + +

APPELLO ALL’INCHIESTA INTERNAZIONALE SULLA CORRUZIONE NEL VATICANO

Comunicato stampa del Comitato Organizzatore

28 febbraio 2020

In accordo con il diritto di tutti i fedeli della Chiesa cattolica, come espresso nel Canone 212 del Codice di Diritto Canonico del 1983, invitiamo cordialmente gli Studiosi Legali e i Vescovi della Chiesa cattolica a partecipare a un’inchiesta sulla corruzione in Vaticano, in modo che possa essere presentato in forma canonica un libello di denunce di gravi irregolarità canoniche nel funzionamento della Sede Apostolica, per il quale, in accordo con l’insegnamento di Roberto Bellarmino, quando la Sede è ostacolata da un reale dubbio positivo sulla rivendicazione legale del titolo di papato da parte di qualsiasi pretendente, è dovere dei Vescovi intervenire (Bellarmino, De Concilio, II, 19), come hanno fatto al Santo Sacrosanto Concilio Ecumenico di Costanza.

Invitiamo gli studiosi di diritto a partecipare ad un Comitato di preparazione all’Inchiesta Internazionale al quale invitiamo a partecipare i membri del Collegio degli Apostoli, siano essi Cardinali, Arcivescovi, Vescovi, Vescovi o emeriti.

Lo scopo dell’Inchiesta è semplicemente quello di dare una valutazione pubblica delle prove e delle accuse in merito all’opportunità e all’utilità che il Collegio dei Vescovi si riunisca insieme per ascoltare i casi e giudicare cosa si debba fare per sollecitarne la correzione e la modifica.

Il Comitato non propone, con questa Inchiesta, che il Romano Pontefice sia giudicato, poiché la prima sede non può essere giudicata da nessuno (canone 1404), ma piuttosto, in accordo con il precedente stabilito – che il Collegio dei Vescovi ha il diritto di giudicare la pretesa di qualsiasi uomo di ricoprire la carica di Romano Pontefice nei casi di elezioni contestate, di perdita della carica per eresia, di rinunce invalide – che il Collegio dei Vescovi agisca ora a causa del manifesto grave disordine degli organi della Sede Apostolica.

Data dell’Inchiesta: da stabilire, nel secondo o terzo trimestre del 2020
Posizione: da determinare
Organizzato da
il Comitato per l’inchiesta internazionale

Brian Murphy, PhD, Presidente del Comitato
e Presidente del Piano di Dio per la Vita, CA, USA

Fr. Alexis Bugnolo, B.A. Antropologia culturale,
Presidente Ordo Militaris Inc.

Eric Mayoral, B.A., USA

Sean Hyland, B.A., Germania

P. Walter Covens, Martinica

Contatto del Comitato: Brian Murphy
1-949-235-4045
brian@godsplanforlife.org